app android radiosonar

 

ascolta radiosonar su android

Scaricatevi la nuova applicazione per Android
per ascoltare RadioSonar radiosonar sul vostro smartphone.
La scaricate gratis qui:

GTranslate



Designed by:
sgab03
RADIOSONAR.NET, Powered by Joomla! and designed by SonarProject
tutte le news dalla Capitale e il resto del mondo

Le ultime notizie dalla redazione di radiosonar.net



Dal 2 al 6 luglio a Roma sarà tempo dell'IFest - Roma Indipendent Festival. PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Radiosonar   
Mercoledì 02 Luglio 2014 13:35

Dal 2 al 6 luglio a Roma sarà tempo dell'IFest - Roma Indipendent Festival.

Radiosonar per IFest

In quel del Parco Simon Bolivar (Piazza Sempione) si alterneranno: Zerocalcare, Elio Germano, Poeti del Trullo, Est Est Est, Emili Stella, Andrea Rivera, la musica degli Stato Sociale, 99 POsse, Danno con Welocome 2 the Jungle, e molti altri ancora.
Festival ideato e fortemente voluto per colmare una parte della mancanza di fantasia e coraggio dell'amministrazione capitolina che non ha previsto nulla o quasi per questa estate romana. Con il coraggio che ci contraddistingue le forse sociali della città cercano di dare e concretizzare idee per nuove iniziative culturali, altamente indipendenti e autofinanziate.

Una scommessa collettiva che Radiosonar.net condivide e appoggerà all'interno di tutta la durata del festival, ci troverete all'interno del parco sommersi da cavi, fatica, sudore, e voglia di scoprire sempre nuove cose. Cureremo una striscia d'informazione quotidiana, cercando di dividerci tra interviste, performance live, musica indiretta dal vivo e tanti altri frammenti di questa altre estate romana.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 02 Luglio 2014 14:10
 
Relax&Enjoy Music Revolution PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Radiosonar   
Mercoledì 28 Maggio 2014 18:29

Relax&Enjoy Music Revolution

Fine del palinsesto 2013/2014...
Inizio della stagione Off

L'estate sta iniziando....il palinsesto non se ne va! Finisce la stagione radiofonica 2013-2014, quella del decennale di Radio Sonar e si festeggia con un live! Un anno che ha visto la nascita di una trasmissione jazz, di una rassegna stampa i cui confini con la follia sono sempre molto incerti, il cinema in radio con il bestiario ed il treno mai domo di Fukushima Mon Amour ….ed ancora concerti, ospiti, festival di poesia e dirette da cortei ed assemblee!!  Il 1 Giugno a chiudere la stagione ufficiale ed aprire quella off che durerà fino a tutto Luglio ci saranno LAURA PALMER IS A BITCH. Il tutto rigorosamente a cura di Studio Due Live in quel di Scup, nel pieno di uno splendido Eco Sol Pop, ma nessuna paura: Radio Sonar continuerà a far compagnia a chi il mare non lo vedrà neppure col binocolo. Nuovi format, esperimenti e qualche vecchia conoscenza incurante delle pause, continueranno a farvi compagnia mentre lavorerete o ancor meglio mentre cercherete un lavoro. Rimanete sintonizzati, una calda estate di lotta radiofonica sta arrivando!!!!

Quindi nel corso di tutta la giornata del 1° Giugno siete invitati a passare in quel di SCuP! per un saluto, un abbraccio circolare, o perchè no?!? lanciarsi in nuove proposte.. vi aspettiamo!

 
Dal Sottobosco delle produzioni: Disillusione PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Radiosonar   
Giovedì 22 Maggio 2014 14:21

Dal Sottobosco delle produzioni: Disillusione

Annalisa Marra&Stefano Petucco

Che il morso della SIAE sia sempre più duro ed opprimente per chi ha scelto di campare di musica è innegabile e sotto gli occhi di chiunque. Il tentativo di equiparare qualsiasi esperienza abbia a che fare con musica o contenuti potenzialmente coperti da copyright è una mannaia che va spesso a penalizzare chi cerca di fare cultura senza entrare nei circuiti mainstream. Una sorta di cesoia permette a questa simpatica agenzia, de facto, di decidere chi può e chi non può diffondere contenuti, chi può e chi non può campare di produzione e promozione culturale, di chi può e chi non può fare informazione ed intrattenimento.

Quando andiamo a pensare a chi ha scelto nella propria vita di fare il musicista abbiamo di fronte a noi un quadro piuttosto frastagliato di situazioni, che vanno dalla rock star al menestrello di grido, fino ad un enorme sottobosco di autoproduzioni e gruppi undeground di qualsivoglia genere e composizione.

Ultimo aggiornamento Giovedì 22 Maggio 2014 14:41
 
#IoDecido - 194 It's time to react! PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Radiosonar   
Giovedì 22 Maggio 2014 08:26

#IoDecido - 194 It's time to react!

Il 22 maggio del 1978 in Italia viene approvata la legge 194 sull'aborto.
E' stato l'atto conclusivo di decenni di lotte femminili per l'autodeterminazione dei propri corpi e l'emancipazione, anchegiuridica, da una struttura sociale familistica e patriarcale, sugellata l'anno precedente con dal referendum sul divorzio.

Oggi tale diritto è pesantemente minacciato.
L'elevata percentuale di medici obiettori e la loro distribuzione asimmetrica sul territorio nazionale, rende estremamente difficile se non quasi impossibile la garanzia di un'interruzione sicura della gravidanza. 
In  Molise, ad esempio, ben l'87% dei medici e del personale sanitario si rifiuta di praticare l'aborto a fronte del 51% dell'Emilia Romagna. Il Policlinico Umberto I di Roma, l'ospedale pubblico più grande della capitale e il secondo più grande d'Italia, ha l'imbarazzante primato di soli due medici non obiettori. Di conseguenza un numero sempre più alto di donne fa ricorso alla medicina privata e in assenza di risorse economiche all'aborto clandestino.
Leggendo questi dati, appare chiaro che la legge 194 di fatto non venga applicata. Se infatti lo Stato vi si appella per garantire ai medici il diritto all'obbiezione, se ne dimentica quando deve assicurare alle donne il loro legittimo diritto a interrompere la gravidanza in tempi utili.

Occorre che lo stato, ancor più se laico, torni a rimettere al centro i diritti delle donne.


Nota tecnica: Il video è stato realizzato da uomini e donne che fanno parte del gruppo Sonarproject.Lab.
Abbiamo deciso di dare un nostro contributo sul tema usando un oggetto, anche provocatorio, che ricordasse alcuni dialoghi confidenziali perfetti in una scena di "I monologhi della vagina" di Eve Ensler. Il brano di sottofondo è l'inconfondibile tema dell'eroina drammatica e romantica di Violetta estratto dall'opera Traviata (e non è certo un caso) di Verdi. Ci scusiamo se il feticcio in questione disturba la sensibilità di alcuni.

 
23 maggio 2014 Tutti al fianco della famiglia Budroni PDF Stampa E-mail
Scritto da ACAD   
Lunedì 19 Maggio 2014 21:39


dino budroni  - acad associazione onlus contro gli abusi in divisa

 

Tribunale Penale di Roma Piazzale Clodio , palazzo B aula 18 ore 12
Una persona è stata uccisa su un'autostrada da un agente di polizia. E’accaduto il 30 luglio del 2011 sul grande raccordo anulare di Roma ma forse nessuno se n'è reso conto perché i giornali hanno usato quasi tutti parole depistanti: "Sparatoria sul gra", "Inseguimento di uno stalker", qualcuno lo paragonò al film Shine. Si chiamava Bernardino Budroni, per tutti Dino.

Soprattutto per i suoi genitori, per la sorella Claudia, il cognato Fabrizio, le nipoti. Il proiettile calibro 9 lo ha trapassato dal fianco sinistro, perforando i polmoni e il cuore. E' successo al km 11, lo svincolo per Mentana.

Chi ha sparato è un agente scelto, quando lo ha fatto aveva 28 anni. Nessuno gli ordinò di farlo quella notte, nemmeno di mirare alle ruote. Dino aveva dodici anni in più di lui. L'agente scelto, pare, era seduto dalla parte sbagliata.

per maggiori info ascolta lo speciale di Militant Dub Area o ascoltalo direttamente

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 19 Maggio 2014 21:56
 
Surfiamo sui vostri provvedimenti! PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione Radiosonar   
Venerdì 07 Marzo 2014 14:22

Continua e, purtroppo, si estende il capitolo repressione nei confronti dei movimenti sociali.

Dopo gli arresti e le conseguenti misure cautelari subite da varie componenti della lotta per la casa, a Roma, per gli avvenimenti del 31 ottobre 2013, a distanza di poche ore dalla decisione del Tribunale del Riesame di tramutare i sette arresti domiciliari in un obbligo di firma giornaliero, a Bologna la Questura prontamente allestisce il set e batte il primo ciak. Si gira! 

È infatti di ieri mattina la notizia della notifica di quindici fogli di via dalla città di Bologna nei confronti di attivist* del TPO, Asia-Usb e Cua per i fatti del 23 e 27 maggio 2013.

 

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 21

Calendario Eventi

<<  Agosto 2014  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

No current events.


Copyright © 2014 RADIOSONAR.NET. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.